novità

strutture tessili
design tessile
ricerca sulle tecniche tessili
insegnamento

collezioni
telai
biblioteca

mie esperienze
associazione
contatti

english
DESIGN TESSILE





Penso che il giusto metodo di lavoro dell’artigiano creativo sia il capire il rapporto tra campione e progetto: cioè come il design dell’oggetto tessile o del tessuto nasca spesso da un primo campione tessuto che ci incuriosisce e da un successivo lavoro con ulteriori campioni e relative messe in carta, e patchwork fotografici dei campioni stessi.

Alla ricerca artistica e all’insegnamento ho sempre affiancato la progettazione e la produzione nel campo dell’arredamento, dell’abbigliamento e del design tessile industriale. Nella progettazione ho sempre cercato di sfruttare le possibilità di design offerte da usi inattesi ed innovativi delle tecniche più semplici.

A metà degli anni Settanta Paola Bonfante e Lalla Ranza si sono affiancate a me, nello Studio di Tessitura Paola Besana, prima come allieve, poi come assistenti e dal 1982 al 1997 come socie. Negli anni ’70, ’80 e ’90 abbiamo avuto molte commissioni pubbliche e private. Abbiamo disegnato una serie di oggetti tessili per il lancio di un nuovo filato della Montefibre, e tessuti in Alcantara per la FIAT; abbiamo disegnato e tessuto costumi per il Parsifal di Wagner dato al Teatro della Scala a Milano nella stagione 1991-92, 680 arazzi multipli variabili per le cabine della nave da crociera Costa Classica e grandi arazzi per i saloni della Costa Romantica nonché parecchie collezioni di borse per USA, Giappone e clienti italiani.

 





Due volte all’anno abbiamo presentato nello studio di tessitura due piccole collezioni di abbigliamento per i nostri clienti (si, anche uomini!) e studiato e prodotto tende, tappeti e pannelli per architetti e clienti privati.

Dal 1997 ho continuato l’attività da sola, riducendo la produzione commerciale, ma intensificando lo studio, la ricerca e la produzione artistica. Con Pippo Lionni ho disegnato il mio nuovo logo. Ho messo a frutto l’esperienza di tutti questi anni tenendo corsi di “design del tessuto e dell’oggetto tessile” per artigiani e stilisti e corsi di “design del prodotto” per cooperative tessili.